G.L. BARONE

G.L. Barone è uno degli autori emergenti della nuova letteratura thriller internazionale;

Fino da giovanissimo impegnato in politica, è laureato in Giurisprudenza e lavora per il Comune di Varese.

Nel 2012, con la prima versione ebook de La cospirazone degli Illuminati, ha ottenuto uno straordinario successo di pubblico diventando un autore bestseller su Apple iTunes e rimanendo nella top ten di Amazon per oltre sei mesi.

Nel maggio 2013 è uscita, per Newton Compton editori, la versione cartacea de La cospirazone degli Illuminati, divenuto immediatamente bestseller di vendita. I diritti sono stati venuti nei paesi di lingua spagnola e portoghese.

A partire da ottobre 2013 ha pubblicato, all’interno della collana Originals di Newton Compton, il serial in cinque puntate, solo in digitale, Il tesoro perduto dei templari.

Nel febbraio 2014 è uscito, sempre per Newton Compton, Il sigillo dei tredici massoni, un nuovo thriller ambientato nel mondo della politica e della finanza.

A inizio 2015 Newton Compton ha pubblicato La Chiave di Dante, nuova edizione con finale inedito del serial Il tesoro perduto dei templari. I diritti del libro sono stati già venduti nei paesi di lingua portoghese.

I SUOI ROMANZI

L’ALCHIMISTA DI VENEZIA

Venezia, 1761. Un ricco membro del Maggior Consiglio muore cadendo nel Canal Grande dalla finestra del suo palazzo. Tutto sembra far pensare a un omicidio passionale e le temute magistrature veneziane identificano subito il possibile colpevole: Eliardo de Broglie, uno spiantato truffatore che, millantando di saper trasformare il piombo in oro, aveva circuito la moglie del defunto. Il giovane, fiutando il pericolo, riesce a fuggire grazie alla protezione di un’enigmatica nobildonna francese, Annika Stéphanie Brûlart, contessa d’Aumale. Ma l’aiuto ricevuto ha un caro prezzo: la donna affida a Eliardo la missione di recuperare un misterioso manufatto alchemico che le è stato sottratto. Solo dopo aver accettato, l’alchimista si rende conto che l’incarico è estremamente pericoloso. Tallonato dagli inquisitori e da un gruppo di mercanti ottomani, comincerà una caccia al tesoro che lo porterà a conoscere un segreto che, partendo dall’antica Grecia, si nasconde fino nelle stanze del Doge…

 

Reichland. L’aquila delle dodici stelle

Anno 2024. L’Unione Confederata, il nuovo stato unitario Europeo, è stretta nella morsa di una lunga crisi economica e politica. L’inflazione è ai massimi livelli storici, la popolazione è allo stremo, il governo provvisorio di Berlino è controllato da potenti lobby e ogni settore del commercio è in mano alla malavita. Alla vigilia delle elezioni, vitali per il futuro dello stato Confederazione, il cadavere di un uomo viene trovato sulla riva del fiume Aar, nei pressi di Berna. L’indagine, affidata al tenente Alexander Lang della Polizia Criminale Europea, sembra all’inizio semplice routine, tuttavia dall’identificazione dei resti emerge che si tratta di un importante uomo politico, membro della stessa Loggia che detiene il potere, scomparso due anni prima. Lang non può certo immaginare che la sua scoperta celi il segreto più importante dello Stato. Quando se ne renderà conto sarà ormai troppo tardi e la sua stessa vita sarà in pericolo. Tallonato dai Servizi Segreti Europei è costretto a scappare dalla sua città e dal suo lavoro. Aiutato da Clara, una donna enigmatica conosciuta durante la fuga, nel suo viaggio tra Lugano, Bruxelles e Berlino, per cercare di scoprire la verità e salvarsi così la vita, ripercorrerà tutti gli eventi che hanno portato alla nascita dell’Unione Confederata. Sul suo cammino troverà molti altri cadaveri eccellenti, segno inequivocabile che per proteggere il segreto più importante dell’Unione in molti sono disposti ad uccidere…

La cospirazione degli illuminati

È notte fonda quando un bagliore accecante illumina la notte di Torino: la cappella del Guarini è in fiamme. Basta poco perché la tragica notizia si diffonda in tutto il mondo: la Sacra Sindone è andata distrutta. Quattro mesi dopo, in una Roma assolata e caotica, uno scandalo travolge il Vaticano: il colonnello Weistaler, comandante della Guardia svizzera, viene brutalmente assassinato il giorno del giuramento delle nuove reclute. Cosa lega due eventi apparentemente così distanti tra loro? Le indagini di Stella Rosati, giovane procuratore, portano alla luce una serie di relazioni che coinvolgono le alte sfere vaticane, il presidente dello IOR, trafficanti d’armi e alcune cellule terroristiche islamiche. Ma la Rosati non è l’unica a voler svelare il mistero che si cela dietro l’omicidio di Weistaler. Anche Andreas Henkel, ex agente del Servizio di Sicurezza Cecoslovacco, ora a servizio del Vaticano, si precipita a Roma subito dopo il delitto. Qualcuno tesse dall’alto pericolose trame per distruggere dall’interno la Chiesa di Roma. Ma c’è un’insidia ancora maggiore che incombe sulla cristianità: gli Illuminati per voluntatem Dei. Chi sono? Qual è il loro folle piano? E fin dove sono pronti a spingersi per realizzarlo?

La settima profezia. Codice Fenice saga. Vol. 1

È quasi l’alba quando, a bordo del lussuoso transatlantico “Princess of the Oceans”, viene rinvenuto il cadavere di uno dei passeggeri. Si tratta dell’archeologo Leonardo Domianello, sgozzato e abbandonato nella vasca idromassaggio di una delle cabine. Lo shock, per il suo amico e compagno di viaggio Niccolò Nobile, è fortissimo. Convinto di sapere chi è l’assassina una donna incontrata la sera precedente nel casinò della nave – si mette sulle sue tracce. Contemporaneamente, all’aeroporto di Mosca, il jet di monsignor Dominique De Lestes, presidente di un’importante fondazione religiosa, esplode sulla pista. Prima di essere ucciso pare che De Lestes avesse visitato un’installazione segreta voluta dal governo russo negli anni Settanta: la cosiddetta Wardenclyffe Tower, nota anche come Torre di Tesla. Cosa lega i due eventi? A indagare viene chiamato l’ispettore Nigel Sforza dell’Interpol, che affianca Zeno Veneziani, un esperto pubblico ministero romano. Gli indizi conducono prima in Vaticano e poi alla SunriseX International, una multinazionale con sede a Ginevra. Eppure niente è come sembra. Cos’è la fantomatica Settima profezia, ispirata dall’Apocalisse di Giovanni, che sembra il movente dietro i delitti?

Il sigillo dei tredici massoni

Nel giorno dei funerali del primo ministro italiano, ucciso in un terribile attentato, il cadavere di un uomo con uno strano tatuaggio sul petto viene rinvenuto sotto un ponte ai piedi di Castel Sant’Angelo. L’indagine, affidata al pubblico ministero Lorenzo Fossati, si svolge in un clima surreale e sotto fortissime pressioni politiche, mentre nel partito di maggioranza cominciano le lotte per l’elezione di un nuovo leader. Contemporaneamente, in un’isola della Grecia, una donna di nome Eva viene aggredita nella sua villa affacciata sul mare. Non è un tentativo di furto ma un assalto in piena regola, compiuto da paramilitari armati di tutto punto. I due eventi, all’apparenza così lontani e diversi, sono in realtà collegati, ma quando Fossati lo scoprirà, si troverà davanti a un’organizzazione troppo forte per un solo uomo… In fuga da pericolosi individui, Fossati si metterà in viaggio per l’Europa in compagnia di Eva, anche lei minacciata di morte. Chi si cela dietro il gruppo di cospiratori? Di quali delitti, ancora senza colpevole, si sono macchiati in tutto il mondo?

I manoscritti perduti degli illuminati

Firenze. Si è scatenato il panico nella prestigiosa casa d’aste Paolini: è appena esplosa una bomba e il salone ha preso fuoco. Un gruppo di paramilitari, approfittando della confusione, si introduce nei sotterranei del palazzo e si impossessa del misterioso lotto 302, custodito in un grosso baule di alluminio. Contemporaneamente, Andreas Henkel, agente del Servizio Segreto Vaticano, si trova a far fronte a un evento scioccante e imprevisto: il rapimento della sua fidanzata. I due episodi, all’apparenza scollegati, si riveleranno ben presto strettamente connessi: toccherà proprio a Henkel, infatti, ritrovare per conto dei rapitori gli antichi documenti trafugati a Firenze. E per farlo ha a disposizione appena settantadue ore, dopodiché la sua promessa sposa morirà. Parte così un frenetico conto alla rovescia, che lo porterà dal Vaticano alla Terra Santa, sulle tracce di una verità scomoda, occultata per secoli dalla Chiesa: forse il reale significato della Bibbia non è quello che fino a oggi abbiamo creduto che fosse.

La chiave di Dante

È la vigilia di Natale quando la Santa Sede è scossa da un terribile lutto. Monsignor Claude de Beaumont, Curatore dei Musei Vaticani, muore gettandosi nel vuoto. Eppure la sua è solo la prima di una serie di morti misteriose nel mondo dell’arte, sulle quali dovrà far luce l’ispettore Sforza. Non è affatto chiaro cosa abbia spinto l’anziano religioso a togliersi la vita, né cosa si nasconda dietro ai delitti che si susseguono nei giorni seguenti. L’unica persona in grado di dipanare l’intrigo sembra Manuel Cassini, professore di letteratura e studioso di Dante. Durante le vacanze natalizie, Cassini è stato attratto a Parigi con l’inganno e quello che doveva essere un viaggio di piacere si è rivelato una trappola. Chi ha voluto condurlo fin lì? E perché? Con l’aiuto dell’ispettore Sforza, Cassini proverà a far perdere le proprie tracce, ma invano. Chi lo cerca sa bene che lui è il solo a possedere la chiave per svelare un enigma celato nelle opere di Botticelli, Leonardo, Raffaello. Un enigma rimasto senza soluzione per ottocento anni. E chi vuole venirne a capo è disposto a uccidere…

Il settimo enigma. Codice Fenice saga. Vol. 2

New york. Il palazzo delle Nazioni Unite è sotto attacco. Quattro terroristi sfondano il cancello di ingresso e muniti di cinture esplosive sparano sulla folla. È una terribile carneficina, con oltre trenta morti. Tra i numerosi feriti c’è anche Zeno Veneziani, pubblico ministero romano arrivato a New York per indagare sulla misteriosa morte dell’archeologo Leonardo Domianello. Sierra Leone. Nigel Sforza, ispettore dell’Interpol, è appena giunto a una svolta nelle sue indagini. Gli indizi raccolti, tuttavia, lo hanno portato a una conclusione che ha dell’incredibile: un filo rosso lega tra loro un omicidio avvenuto in Sierra Leone, l’assassinio di Domaniello al largo delle isole Baleari e la strage di New York. Ed è solo la punta dell’iceberg di un disegno molto più grande. L’obiettivo è diffondere una terribile pandemia in grado di decimare il genere umano in poche settimane. Chi progetta un piano così folle e diabolico? Sforza e Veneziani uniscono le forze e scoprono l’esistenza di un vaccino, sviluppato dalla multinazionale SunriseX International. Trovarlo prima che sia troppo tardi è la loro nuova missione. Ma per riuscirci dovranno prima risolvere il mistero che circonda il Settimo Enigma…

La cospirazione degli illuminati-Il sigillo dei tredici massoni-La chiave di Dante

Quello degli Illuminati per voluntatem dei è il segreto meglio custodito della storia. Uomini privi di scrupoli, legati da un voto di omertà e silenzio, nell’ombra tessono trame che decidono le sorti del mondo. E tra misteri da svelare, intrighi da risolvere, cospirazioni da smascherare, la vita stessa di chi indaga su di loro è in pericolo. “La cospirazione degli illuminati” ha inizio con un terribile incendio che distrugge la Sacra Sindone a Torino. È il primo tassello di un puzzle che mette insieme le alte sfere vaticane, il presidente dello IOR, trafficanti d’armi e alcune cellule terroristiche islamiche. “Il sigillo dei tredici massoni” racconta un’indagine tra Italia ed Europa, sulle tracce di un misterioso omicidio avvenuto a Castel Sant’Angelo. E di nuovo dal Vaticano prende le mosse l’intreccio di “La chiave di Dante”: il curatore dei Musei Vaticani si è davvero suicidato? O è soltanto un’abile messa in scena creata ad arte dall’assassino?

I figli del serpente

Un sottile filo invisibile lega la lotta al terrorismo e i salotti dell’alta finanza. Lo sapeva bene il comandante della Guardia Svizzera Pontificia, brutalmente assassinato nel suo appartamento. Sono trascorsi soltanto pochi mesi quando l’indagine viene affidata ad una giovane procuratrice romana che indagherà sulla distruzione della Sacra Sindone. Si apre dunque una porta su una verità scomoda e si scoprirà che l’omicidio del Comandante è solo l’inizio di un puzzle intricato.

Punto di rottura

La Russia ha un arsenale nucleare di oltre 27.000 ordigni, mal conservati e soprattutto mal custoditi. Ha anche centinaia di funzionari disposti a svenderli. Uno di questi è il fantomatico Abraxas (la farfalla), trafficante d’armi sospettato di avere trafugato quattro testate nucleari in un magazzino nel nord dell’Ucraina. Il furto, inizialmente, sembra non avere alcun rapporto con l’omicidio di Anna Pakula, ricercatrice universitaria brutalmente assassinata dopo un viaggio in Russia, ma le indagini di Daniel Garcia, giornalista e marito della donna, portano alla luce una serie di intrighi nei quali la moglie pare abbia avuto un ruolo determinante. L’indagine di Garda finisce così per incrociarsi con quella di Notorius, agente dell’Mi6 inglese alle calcagna di Abraxas, e rischia di comprometterne la missione. A complicare ulteriormente la situazione emerge poi la notizia che un missile nucleare (con a bordo una delle testate rubate) si è inabissato nel mar del Giappone, dopo un lancio fallito della Corea del Nord. Contemporaneamente, le indagini dell’Fsb (il servizio segreto Russo), rivelano che Abraxas sta per vendere alcune testate nucleari ad un pericoloso gruppo terroristico. Un agente infiltrato, il cui destino si incrocierà con quello di Notorius e di Daniel Garcia, viene così incaricato di recuperare gli ordigni.

La chiave di Dante

È la vigilia di Natale quando la Santa Sede è scossa da un terribile lutto. Monsignor Claude de Beaumont, Curatore dei Musei Vaticani, muore gettandosi nel vuoto. Eppure la sua è solo la prima di una serie di morti misteriose nel mondo dell’arte, sulle quali dovrà far luce l’ispettore Sforza. Non è affatto chiaro cosa abbia spinto l’anziano religioso a togliersi la vita, né cosa si nasconda dietro ai delitti che si susseguono nei giorni seguenti. L’unica persona in grado di dipanare l’intrigo sembra Manuel Cassini, professore di letteratura e studioso di Dante. Durante le vacanze natalizie, Cassini è stato attratto a Parigi con l’inganno e quello che doveva essere un viaggio di piacere si è rivelato una trappola. Chi ha voluto condurlo fin lì? E perché? Con l’aiuto dell’ispettore Sforza, Cassini proverà a far perdere le proprie tracce, ma invano. Chi lo cerca sa bene che lui è il solo a possedere la chiave per svelare un enigma celato nelle opere di Botticelli, Leonardo, Raffaello. Un enigma rimasto senza soluzione per ottocento anni. E chi vuole venirne a capo è disposto a uccidere…

Il sigillo dei tredici massoni

Nel giorno dei funerali del primo ministro italiano, ucciso in un terribile attentato, il cadavere di un uomo con uno strano tatuaggio sul petto viene rinvenuto sotto un ponte ai piedi di Castel Sant’Angelo. L’indagine, affidata al pubblico ministero Lorenzo Fossati, si svolge in un clima surreale e sotto fortissime pressioni politiche, mentre nel partito di maggioranza cominciano le lotte per l’elezione di un nuovo leader. Contemporaneamente, in un’isola della Grecia, una donna di nome Eva viene aggredita nella sua villa affacciata sul mare. Non è un tentativo di furto ma un assalto in piena regola, compiuto da paramilitari armati di tutto punto. I due eventi, all’apparenza così lontani e diversi, sono in realtà collegati, ma quando Fossati lo scoprirà, si troverà davanti a un’organizzazione troppo forte per un solo uomo… In fuga da pericolosi individui, Fossati si metterà in viaggio per l’Europa in compagnia di Eva, anche lei minacciata di morte. Chi si cela dietro il gruppo di cospiratori? Di quali delitti, ancora senza colpevole, si sono macchiati in tutto il mondo?