GIANLUIGI MARCORA

Gianluigi Marcora “Bustocco nativo e lavorativo” come spesso usa dire di sé per via della nascita a Busto Arsizio il 26/6/1946 da genitori nati a Busto Arsizio e dai quattro nonni sempre nati a Busto Arsizio.

La carriera di Scrittore parte da lontano. Il primo libro è dedicato ai “ragazzi del dopoguerra” a cui fanno seguito Romanzi e Saggi specificati all’interno del libro. Perfino una fiaba entra nel suo scrivere.

Da Ragioniere a Giornalista, Marcora sviluppa la sua attività eclettica e dal 1980 è Direttore Responsabile de l’Informazione oltre ad amministrare la GMC Editore snc.

Marcora è “pungente” e arguto negli scritti ed è pure “tenero” e romantico in certe Poesie, in articoli che offrono spazio alla fantasia e all’espressione concreta sui valori, senza mai incorrere nei pettegolezzi o nella “moda” che spesso sottrae la riflessione senza ottenere la giusta valorizzazione.

Marcora è anche un sognatore.

“Chi non sogna, non vive”.

E’ convinto che occorre offrire tanto spazio al cuore e meditare la vita con ragione.

Nel mese di ottobre del 2011 su indicazione dell’allora Assessore alla Cultura del Comune di Busto Arsizio, avv. Mario Crespi e dell’allora Sindaco Gigi Farioli, dal mio libro “Veronica e il nonno” (edito nel 2004) si è redatto una brochure della mia Fiaba dal titolo “Tepy…una favola vera” distribuita dal Comune a tutti i bambini della Scuola dell’Infanzia, delle Elementari e delle Medie di primo grado,

per un totale di 10.000 copie.

Gli attuali Assessore (Paola Magugliani) e Sindaco (Emanuele Antonelli) hanno ripetuto l’iniziativa e altri 10.000 bambini hanno in mano la mia Fiaba. Di ciò ne vado orgoglioso.

Nel 1977 (la data è proprio quella) ho scritto il testo dell’inno di Busto Arsizio di un 45 giri venduto in 5000 copie dal titolo “La mia città” con retro “Tip Tap di Busto Arsizio“.

I ROMANZI

TU

Narrativa, Riflessioni e Poesie esperienze e fantasie, con lo scopo di dialogare col Lettore e suscitare una specie di “botta e risposta” su molteplici casi di vita, attuali.

FATTI MALE

Per la Dr.ssa ADRIANA RATTAGLIA che ha ricevuto dalla Commissione Europea il prestigioso incarico di analizzare il problema del Bullismo per l’intera Comunità, questo è un libro che affronta due problemi attualissimi e importanti: Bullismo e Indifferenza. È scritto a “due cuori”, quello di Luciano Landoni e quello di Gianluigi Marcora, e curato da Massimo Castiglioni. La società che spesso è “tiepida” nell’affrontare certe lacune di convivenza, troppo spesso non interviene affatto causando danni irreversibili. O si risolvono i problemi di convivenza oppure sarà la fine: la violenza che nasce dal Bullismo uccide il viver civile e origina l’Indifferenza. FATTI MALE offre un contributo di idee riferito ai principi morali comuni senza cadere nel moralismo. Landoni e Marcora analizzano i problemi, a volte scontrandosi nelle deduzioni, ma nel rispetto reciproco. FATTI MALE punta a far discutere sui problemi attuali e a cercare sempre il dibattito che conduce a quella naturale convivenza di cui la società ha bisogno, concludendo che con la buona volontà e la giusta educazione si possono ottenere enormi vantaggi per tutti, utilizzando l’etica, il raziocinio, l’educazione e il rispetto.

RESTO QUI!

FATTI MIEI

IL GRAFFIO DEL TEMPO 2012

 

Nel Marzo 2017 scrive volare un libro di poesie che ha avuto un notevole successo.

Poesie, riflessioni, aneddoti… di tutto un po’ per dialogare. In un romanzo – di solito – si snocciola un racconto con un contatto diretto fra i protagonisti. In questo libro c’è l’esperienza della narrativa applicata alla prosa in un contesto spicciolo che va dritto al cuore attraverso la poesia. Ci sono pure, in “Volare”, battute ironiche che fanno parte della vita: quasi fossero momenti vissuti in un caleidoscopio di colori riservati alla vita vissuta. Qui, è tutto condensato e si sottolineano momenti importanti che vanno a formare l’esperienza, da cui trarre giovamento.