STEFANIA FIORIN

Stefania Fiorin è nata a Venezia e vive a Vedano Olona alle porte di Varese, è una lettrice convinta, ama la bellezza della poesia in ogni sua forma e il fuoco dei sentimenti che, grazie ai corsi di scrittura frequentati, trasforma da anni in racconti e versi spaziando tra vari generi. Dinamica, ironica, vive la vita con leggerezza senza prenderla alla leggera. Sempre coinvolta in mille attività, letterarie e non, lotta ogni giorno per mettere ordine nei suoi impegni, nelle sue inesauribili idee. E nei suoi capelli. Di sé dice: “Scrivo per dare vita ai sogni e riempire di sogni la vita”. Ha personalità curiosa, sempre in movimento, le piace stare in mezzo alla gente ma spesso si rifugia nella meditazione Zazen per ritrovare se stessa. Da anni opera nel mondo del volontariato; è stata presidente di un’Associazione senza scopo di lucro attiva nel sociale. Ha organizzato, anche nella scuole, incontri con relatori esperti d’informazione, prevenzione e sensibilizzazione sociale.

Ha creato il gruppo letterario su Facebook Tovagliolo racconta di cui è amministratrice e organizzatrice di contest.

Ha scritto racconti pubblicati in ebook nella collana Passioni romantiche e Senza sfumature di Delos Digital: Sveva, L’appuntamento, Felissia Felez, Io brucio, The charging bull: il toro e il saggio Tovagliolo racconta nella collana I Coriandoli.

Ha pubblicato il romanzo mood ironico : Pacchetto completo ( amore incluso ) con Rizzoli, nella Collana You feel.

Prima classificata al Concorso Montedit- Club degli autori con la Silloge: D’Eros e D’Amor. Ha vinto molti premi.

I SUOI ROMANZI

IO SONO LIZY-PAX: la conquista e la vittoria

Si chiamava Pace, era una bambina che soffriva a causa del suo nome che odiava e non riusciva ad accettare.
Un giorno, chiese alla mamma di spiegarle il motivo della scelta. La donna spiegò che, alla nascita, il suo volto, incorniciato da folti capelli color cannella, aveva un’espressione dolce e delicata; un’infermiera della nursery, appena la vide, esclamò:
– Com’è fortunata, signora! La bambina è bellissima e dorme in pace.
Pace! Sì! Era il nome perfetto, ricco di armonia e buoni auspici.
La spiegazione non la convinse, era determinata a cambiare ma non voleva dispiacere i genitori. Iniziò la sua prima battaglia e, decisa, affermò: – Va bene. Sarò portatrice di pace ma d’ora in poi mi chiamerò Lizy-Pax!
Così fu.
Lizy-Pax cresceva libera e innamorata della natura, tra distese di prati, valli, monti con vette che sfidavano il cielo e incorniciavano il paese dove abitava con la famiglia. Adorava arrampicare agile fino a raggiungere le cime più alte. Nella sua anima, però, c’era l’ombra dell’insoddisfazione dovuta al fatto di non essere accettata con l’apprezzamento che sentiva di meritare; dovette lottare parecchio contro chi la redarguiva sottolineando che certe avventure non erano adatte a una femmina.
Lizy-Pax era una guerriera, indomabile, amava la vita e bramava di assaggiarne ogni gusto; sentiva la necessità di cercare spazi più ampi.
All’età di dodici anni trovò un mucchio di libri abbandonati vicino al cassonetto dell’immondizia; ne raccolse alcuni, scelse quelli con le copertine più colorate tra cui un volume di Salgari.
Lesse, si appassionò ai viaggi fantastici descritti con maestria e dovizia di particolari.
Il tempo passava e lei cresceva.
Il destino la portò sulla strada verso un nuovo mondo e, superati ostacoli e peripezie, si trovò catapultata in uno strano Paese: Honey-Crystal della Galassia degli Orsi, dove era in atto una misteriosa mutazione tra gli orsacchiotti che lì abitavano.
Lizy-Pax seguì l’istinto e, grazie a speciali occhiali dimensionali, scoprì che tra gli orsi mansueti si nascondevano orsi maculati feroci e determinati ad assumere il potere e distruggere la Terra.

SGUARDO INQUIETO: Poesie

Viviamo in un mondo fatto di sguardi. Sguardi sfiorano, scrutano, conquistano, giudicano.
Sguardi s’incrociano e si riconoscono. Sguardi scelgono. Tutto può avere inizio e tutto può finire con uno sguardo.
Quanto è differente lo sguardo di una donna da quello di un uomo? Cosa vedono gli occhi di una donna e cosa quelli di un uomo?
Questa silloge, quasi un riflesso, nasce con l’obiettivo di permettere un confronto: parole che talvolta abbandonano chi le scrive e vestono un’identità propria e neutra.
La forza di uno sguardo fa tremare. La dolcezza di uno sguardo incanta. Uno sguardo frusta, uno sguardo accarezza. Incroci di sguardi, incontri di anime.
Ecco uno sguardo inquieto, sempre curioso, affamato d’amore e di poesia.

ALLA FINE DELL’ARCOBALENO

Arriverà il momento giusto e sarò lì (Premiato al concorso letterario di Verbania)

Una storia d’amore si trasforma in incubo. L’aggressività improvvisa di Sebastiano fa emergere i suoi problemi di alcolismo e le continue bugie rovinano l’equilibrio della coppia. Il prezzo più alto causato dal disagio psicologico lo paga il piccolo Carlos, figlio tanto desiderato. La madre, in modo inatteso, vede infrangersi i sogni di felicità, di costruire una famiglia serena, e lotta con tutta se stessa per difendersi da Sebastiano, divenuto stalker, per garantire una vita dignitosa al suo bambino. Atti fuori controllo e frasi inquietanti ripetute a Carlos da parte del padre preoccupano la donna che arriva a denunciarlo in una notte in cui, allontanatosi con il bambino, trattiene e nasconde il minore senza dare notizie. Il sostegno di un Carabiniere aiuta la donna nel tragico momento di sofferenza e le consente di riabbracciare l’adorato Carlos.
( Racconto lungo premiato al Concorso letterario Verbania for Women )

Il racconto è di genere drammatico a sfondo psicologico.

Infinito amore (Passioni Romantiche)

Una donna senza care amiche è incompleta, e senza una storia d’amore può diventare pericolosa…Karma, Amore e Patrizia sono tre giovani donne, single, in cerca dell’uomo giusto. Legate da profonda amicizia condividono vacanze, confessioni, commenti, critiche in libertà, senza escludere qualche reciproca coltellata alle spalle. Chi sarà la fortunata che incontrerà, tra tante peripezie, l’uomo della sua vita? Riusciranno a rimanere unite e superare la gelosia per il successo in amore di una delle tre?

D’Eros e d’Amor

Opera 1^ classificata al Concorso «Ebook in… versi 2016» .Questa la motivazione della Giuria: «L’infuocata e divampante poesia di Stefania Fiorin affonda i suoi “artigli affilati” nella carne pulsante che freme al cospetto del fiume di piacere.
L’esplosione incontenibile si alimenta della visione lirica capace di scandagliare gli anfratti delle “oscurità d’ogni peccato”, il tumulto dei sensi ed il “sussurro carnale”, fino ad indagare il “mistero non svelato” per ricercare l’elisir ancestrale, che viene distillato, goccia dopo goccia, da una simbolica ampolla che contiene l’incanto assoluto, l’infinita emozione vitale.
La fiamma lirica di Stefania Fiorin incide la carne inebriata dal “desiderio ardente” e si inietta nel sangue come nettare bollente che sazia l’anima, come dolce miele dell’Olimpo che profuma d’amore, come succo di perenne mandragora, tossica eppur ritenuta magica.
In una dimensione superiore, che non conosce tempo né spazio, le “parole di fuoco” di Stefania Fiorin si elevano al cielo, fino alla decretazione della vertigine lirica: “Filtro d’amore mi berrai/nella notte di luna piena/e ancora chiederai/un poco del mio veleno”». Massimo Barile

IL DOLCE SAPORE DELLE PAROLE MATURE: Silloge di poesie

Selezione di 23 poesie di genere intimista.
La poetessa s’immerge in un profondo sentire, bagaglio di emozioni squisitamente femminili.
Il ritmo trascina in un meritevole ascolto di parole dense di significato, suoni, visioni, emozioni.
Amore, ma non solo.

LA POETESSA SPETTINATA: Poesie

L’Autrice veneta scrive una lirica essenziale, apparentemente semplice ma non facile, che ruota attorno ad un piano ritmico intimista con facile continuità meritevole di ascolto. Il significato delle parole ondeggia nel riuscito tentativo di esprimere la ellittica certezza di un sentire laddove il linguaggio rivela un carattere decisamente femminile, nel senso dell’immersione viscerale, da dentro più che dall’esterno, nel corpo abitato dai propri suoni e visioni, dalle proprie possessioni, anche verbali. Scrittura autobiografica, elegiaca e un po’ chiusa in se stessa su una linea difensiva degli affetti e della memoria.

The charging bull: il toro (Senza sfumature)

Talìa è giovane e intraprendente, le piacciono tre cose: il sesso, ma che sia un pasto caldo e completo, i tori e la danza. Basterà una carezza audace a cambiarle la vita?
Talìa Leoni ha una laurea in psicologia, ma il suo sogno è danzare. Non ha molta fortuna in amore; gli uomini si succedono nella sua vita come meteore, più interessati al sesso che a lei come donna. Convinta che un pizzico di fortuna possa cambiare la sua vita, si avvicina alla statua di un antropotauro, con l’intenzione di compiere un rito propiziatorio: accarezzare i testicoli del mitologico toro in bronzo, per assicurarsi sette anni di felicità. Funzionerà? Intanto, dopo quel rito, è riuscita a conoscere Nathan Zeni, un avvocato molto affascinante e single. E poi le si presenta l’occasione di un balletto in un locale notturno di grido. Riuscirà Talìa a conquistare l’amore e a realizzare il suo grande sogno? Oppure è tutto solo un’illusione? Nathan sembra conquistato dalla sua bellezza e lei fa la sostenuta, ma è attratta dal rigonfiamento che riempie i suoi calzoni e che l’accende di desiderio…

L’appuntamento (Passioni Romantiche)

RACCONTO LUNGO (35 pagine) – ROMANCE – Champagne, donna innamorata, può sparire senza lasciare traccia aggredendo e abbandonando l’uomo che l’ama infinitamente?
Ascanio aspetta puntuale la sua fidanzata sotto i portici; Champagne lo raggiunge, pare gli voglia dare un bacio sul collo invece lo morde e gli dà un calcio caricato da tutta la forza di cui dispone.  Lasciandolo sbigottito e ferito, gli gira le spalle e se ne va senza una spiegazione. Sparisce e non risponde alle chiamate di Ascanio. Lui è dentista nello studio che lei frequenta; conquistato dalla bellezza della donna, aveva fatto di tutto per averla come paziente sottraendola al socio Luca. Tra loro era scoppiata una travolgente passione. Ascanio è dotato di fascino e ironia, Champagne, donna dal sangue caldo, aveva ceduto al sentimento al loro primo bacio. Per lui, innamoratissimo, iniziano giorni di tormento: non si spiega il perché di quella sparizione, la ama e senza di lei non riesce neanche a lavorare. Disperato, la cerca visitando luoghi che lei frequentava, in cerca d’indizi. Champagne si è rifugiata in un tempio buddista, luogo di pace e silenzio, ha valide motivazioni per allontanarsi, una di queste è proprio il forte e sincero sentimento che prova per lui. Il dentista riuscirà a raggiungere la bellissima Champagne nel luogo isolato dove si è nascosta? Ritroveranno l’amore che pare perduto? E a quali condizioni?

 TANIA TOFFER OGNI GIORNO UNA SFIDA AVVENTURE DI UNA CRONISTA

Pacchetto completo (amore incluso) (Youfeel)

Quando il cuore palpita e la mente è confusa, l’angelo dell’amore appare dalla duna Arrivata alla soglia dei venticinque anni Barbara decide che è giunta l’ora di dare una svolta alla sua vita. E cosa c’è di meglio di una vacanza a Rimini per dare il via alla riscossa? Una vacanza memorabile che includa la possibilità d’incontrare l’uomo giusto che la seduca e magari la faccia innamorare. Facile da dire Meglio andare sul sicuro, non perdere tempo e affidarsi a seri professionisti del settore. L’agenzia “Ci pensiamo noi” le propone un pacchetto felicità sotto l’ombrellone con tanto di modello brasiliano dai muscoli scolpiti e gli occhi di velluto. A sua completa disposizione. O quasi perché una volta arrivata sul posto Barbara scopre che Gregorius non è la persona che si aspettava. È solo il primo di una serie d’imprevisti e peripezie, apparizioni notturne di sante e materializzazione diurne di cafoni – ma alla fine anche per Barbara il destino si compie e l’uomo della sua vita compare all’orizzonte! Divertente, fresco e spumeggiante, un romanzo che vi metterà subito di buonumore. Mood: Ironico- YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.

Io brucio (Senza sfumature)

Si può rinunciare a orgasmi multipli dopo averne goduto in quantità per cinque anni? Lasciato un compagno abile nel gioco amoroso, che cosa fare, adagiarsi e aspettare o attivarsi e dar seguito alla teoria “morto un Papa se ne fa un altro”?

In una calda serata d’estate, due giovani amiche chiacchierano coinvolte sedute al tavolo di una pizzeria. Pucci ha lasciato Ignazio, fidanzato storico che definisce “un piombo”, dopo anni di fidanzamento di cui salva solo l’ottima attività sessuale. Sconfortata, rivela di avere urgente bisogno di un uomo dotato che spenga le fiamme del desiderio che la divorano e la rendono insaziabile. Chantal ascolta e tenta di sdrammatizzare, sa che è sincera e pronta a tutto per raggiungere “l’obiettivo”, la conosce bene: Pucci ha già adocchiato un giovanotto al tavolo vicino al quale chiedere il numero di telefono. Pucci propone all’amica di passare le vacanze di agosto insieme a Torbole sul lago di Garda, luogo frequentato da muscolosi surfisti; dichiara che la sua intenzione è godere e che potrebbe farsene un paio di questi portenti, ama il genere e non rinuncerà ad avere sesso in quantità. Grazie a un imprevedibile incontro, per concludere la serata le due si recano al Glamour, discoteca alla moda, in compagnia di Francesco al quale Pucci si concede consumando un furioso rapporto sessuale in auto, al parcheggio. Nello stesso locale Chantal incontra Luigi, strepitoso pilota d’aerei e volovelista, che l’affascina e la invita per un volo in aliante la domenica successiva; il pensiero del volo la terrorizza ma è determinata ad averlo e accetta. Chantal, si presenterà all’appuntamento? Riuscirà a superare il battesimo dell’aria e a conquistare l’amore di Luigi? Pucci esaudirà il desiderio e con chi spegnerà il suo fuoco durante la vacanza?

13 sfumature d’uomo (I coriandoli)

Tredici storie, alcune cortissime, alternate ad altre più lunghe, descrivono, con ironia e simpatia, altrettante tipologie di uomo italiano osservato in vari momenti della vita dall’occhio impietoso ma benevolo dell’autrice. A tratti emergono situazioni esilaranti, non manca la narrazione intima e profonda su cui soffermarsi a riflettere e magari commuoversi. Perché non tutti gli uomini sono uguali…

Si sa: l’uomo viene da Marte e la donna da Venere.

L’autrice prende spunto da episodi in cui le è capitato di avere a che fare con uomini di tipologie varie; talvolta l’incontro si è trasformato in uno scontro perché i rappresentanti del sesso forte ripetevano troppo spesso: no, no, no. Che faticaccia trovare un accordo!

La Fiorin è un tipo curioso, si è spesso divertita a osservarli, mentre sbraitavano o si arrampicavano sui vetri per riuscire a portare a compimento il loro obiettivo. Ha quindi avuto l’idea di raccogliere e narrare delle brevi storie, scampoli di vita, pennellate di quotidianità maschile: in alcune riporta fatti realmente accaduti, altre sono frutto di fantasia, altre ancora le sono state raccontate.

Gli aneddoti si sviluppano attorno ai protagonisti, maschi, descritti con ironia in varie situazioni dove tutti, indistintamente, chi prima, chi dopo, finiscono col ripetere per qualche motivo: no, no, no.

Sono state selezionate e determinate tredici tipologie di uomo: il fumantino, lo stressato, il classico ammaestrato, il traditore, il Peter Pan, l’impavido, l’irraggiungibile, lo sfigato, il soldato, lo sbadato, l’esploratore, il pensionato, il clochard.

Ne è nato un saggio variegato che divulga con sagacia e garbo, scava con serietà nella psicologia maschile senza mai invadere o giudicare.

AMORE SALVAMI

Gilda, giovane donna di carattere, ha accettato l’invito dell’amico fraterno Max ad accompagnarlo al “veglionissimo” dei canottieri, gruppo sportivo di cui lui fa parte. Festeggeranno con il classico cenone. Lei ci arriva da sola a causa del ritardo e della mancanza di entusiasmo: odia le feste, soffre l’abbandono; non vorrebbe che l’anno terminasse perché le ha regalato giorni sereni.

È convinta che al veglione si annoierà, quindi programma di andarsene poco dopo il brindisi di mezzanotte. Il vecchio anno, però, fa un ultimo dono e impone di cambiare i piani: le fa incontrare Samuel, giovane biondo e attraente che la conquista al primo sguardo. Ma seduta al tavolo, di fianco a Samuel, c’è una bella ragazza che non nasconde il vivo interesse per lui, gli sta addosso, tanto da sembrare la sua fidanzata. Si innesca una lotta per conquistare il cuore di Samuel. Una lotta che potrà terminare solo quando sarà coronato il sogno d’amore di Gilda.